• Pavia:

Pd, primarie il 17 marzo. Sala a Pavia lancia Depaoli?

L’appuntamento decisivo è fissato per venerdì sera: la delegazione del Pd da una parte, le altre liste della coalizione dell’altra. In mezzo, sul tavolo di discussione, le modalità di scelta del candidato sindaco del centrosinistra in vista delle elezioni del capoluogo. Primarie Sì o primarie no? E’ questo il nodo da scogliere anche se i democratici, a dire il vero,  sembrano avere già le idee chiare e dai corridoi di via alt è uscita persino la data per la consultazione: domenica 17 marzo. Il pd insomma tira dritto nonostante le richieste degli alleati di evitare questo strumento puntando invece su una rosa di nomi. E al tavolo di domani sera la delegazione dei democratici ribadirà la sua linea. La scelta del candidato sindaco passerà attraverso la consultazione della base. Come la prenderanno le altre liste? Diverse sono le ipotesi sul tavolo e non va scartata nemmeno una spaccatura al primo turno. E in questa ottica va segnalata la visita del sindaco Beppe Sala a Pavia il prossimo 22 febbraio. Alle ore 18 sarà al cinema Politeama per presentare il suo libro e non solo. Voci di corridoio all’interno del centrosinistra riferiscono che quella sarà anche la cornice scelta per lanciare la candidatura di Massimo Depaoli alla guida delle forze di sinistra che romperanno con il Pd. Ma alcune liste come la piazza e il ponte o l’associazione il cardo e il decumano dell’ex senatore Orellana potrebbero decidere di partecipare alle primarie. E sui nomi pronti a darsi battaglia non sono da escludere sorprese dell’ultimo minuto con un nuovo candidato forte pronto a sbaragliare la concorrenza.