• Pavia:

Blitz dei carabinieri a Confienza, altri due arresti

Sono scattati altri due arresti e una denuncia a piede libero nell'ambito del blitz dei carabinieri effettuto mercoledì a Confienza, in Lomellina. Salgono quindi a sei le persone arrestate in seguito all'aggressione a un pregiudicato di 50 anni, massacrato a colpi di mazza da baseball perchè sospettato di essere un informatore delle forze dell'ordine. Questo nuovo risvolto dell'operazione ha fatto scattare le manette ai polsi del padre e della sorella di uno degli arrestati, rispettivamente di 61 e 35 anni, per i reati di ricettazione e porto abusivo di armi. Entrambi si trovano ora agli arresti domiciliari, in attesa della direttissima. Nel corso del blitz di ieri, i carabinieri hanno arrestato quattro pregiudicati e perquisito le loro abitazioni dove sono state sequestrate armi, munizioni, denaro, droga e tutto il materiale per il confezionamento, oltre a un effigie della “Madonna della Montagna di Polsi”, notoriamente adorata da affiliati della ‘ndrangheta. Nella camera da letto di uno di loro, inoltre, è stata trovata una 9 millimetri, con tanto di caricatore pieno, risultata rubata il 12 maggio dello scorso anno a Marcallo con Casone, nel milanese. La pistola verrà ora restituita al legittimo proprietario, un 47enne del posto. Per i quattro arrestati accusati di tentato omicio a breve scatterà invece il processo.