• Pavia:

Tre rapine in 48 ore, arrestato 37enne a Marcallo

Tre rapine in 48 ore. Ma alla fine gli è andata male e sono arrivate le manette. È stato arrestato dai carabinieri il malvivente che si è macchiato di due rapine a Magenta tra domenica sera e lunedì e un'altra, ieri sera, a Bernate Ticino. A finire in manette è un 37enne, disoccupato e con a carico precedenti penali per rapina e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, L'inciampo, nel disegno criminoso del malvivente, è arrivato proprio con la terza rapina, questa volta commessa ai danni di una salumeria a cui ha portato via un incasso pari a 270 euro. Tutto è iniziato domenica sera, l'uomo si avvicina ad una giovane 25enne che aveva appena parcheggiato l'auto, una Opel Agila, dopo qualche chiacchiera la costringe ad entrare in auto e lì le chiede di consegnargli la borsa, dove ha trovato tuttavia solo 40 euro. Così, non contento del bottino, ha pensato di portare via alla ragazza anche la sua autovettura. Il giorno successivo, lunedì, intorno alle 18, entra con il volto coperto in un panificio, armato di coltello minaccia la commessa e si fa consegnare l'incasso, per poi scappare a piedi nelle vie adiacenti all'esercizio commerciale. Non ancora soddisfatto decide che continuare e, ieri sera, entra in una salumeria, a Bernate Ticino. Questa volta ha il volto scoperto, ma in mano sempre lo stesso coltello. Minaccia la titolare della salumeria e si fa consegnare l'incasso della giornata: 270 euro. Una volta uscito la titolare dell'esercizio commerciale chiama i carabinieri che si sono messi immediatamente all'opera. L'uomo, questa volta, è scappato dal luogo dove aveva commesso il reato, a bordo di un'auto, ovvero l'Opel Agila, che due giorni prima aveva portato via alla 25enne magentina. Ed è così che, sulla strada verso Marcallo con Casone, dove il malvivente risiede, viene bloccato dalla pattuglia dei carabinieri e immediatamente arrestato.