• Pavia:

Magenta, rapina in un panificio

Con il volto coperto e il coltello in mano, la minaccia e si fa consegnare l'incasso. È accaduto ieri, nel tardo pomeriggio, a Magenta, in un panificio di via Santa Caterina. Ancora una rapina nella città di Magenta, dopo quella che ha visto minacciata una ragazza di 25 anni, nella serata di domenica, a cui è stata portata via la borsa e la sua automobile.

Commessa minacciata con coltello

Una nuova rapina, dunque, ieri, intorno alle 18. Un uomo, con il volto coperto, si è introdotto all'interno del panificio e senza troppi giri di parole, dopo pochi attimi, ha mostrato il coltello che teneva in mano, usato per minacciare l'addetta alle vendite dell'esercizio commerciale. Sotto la minaccia dell'arma, dunque, ha minacciato la donna e l'ha intimata di consegnargli l'incasso della giornata che stava per volgere al termine, incasso il cui importo è ancora in corso di quantificazione.

Prende l'incasso e scappa a piedi

Una volta in mano il bottino, l'uomo è scappato a piedi nelle vie limitrofe all'esercizio commerciale, facendo perdere le tracce di se. Immediatamente, nonostante la paura vissuta in quegli attimi, è scattata la richiesta di aiuto da parte della commessa del panificio, che ha subito chiamato i carabinieri per denunciare quanto si era appena consumato. I militari del comando di Magenta sono impegnati in queste ore nelle indagini necessarie ad individuare il responsabile della rapina.