• Pavia:

Abb di Vittuone, interrogazione al ministro Di Maio

La decisione di ABB Italia mette a rischio ben 123 posti di lavoro a Vittuone. È necessario tutelare i livelli occupazionali e convocare un tavolo con le parti interessate, le istituzioni e i sindacati per valutare l'impatto sociale della decisione aziendale sui lavoratori e le loro famiglie”. È questo il contenuto dell'interrogazione al ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, da parte del deputato della Lega Fabrizio Cecchetti.

A rischio il futuro di 123 lavoratori

Il futuro dello stabilimento della Abb di Vittuone è più che incerto in queste ore. Dopo la dieta dimagrante iniziata due anni fa, che aveva già dato il ben servito a 150 lavoratori, pochi giorni fa l'azienda ha lanciato una nuova bomba sul futuro dei dipendenti: smantellare un'intera linea produttiva e trasferire alcune produzioni in Finlandia, presso lo stabilimento della casa madre e altre in India. La conseguenza: 123 posti di lavoro a rischio. “Sono numeri preoccupanti – sono le parole di Cecchetti – Per tutte queste ragioni ho chiesto al Governo di intervenire e adottare tutte le iniziative di propria competenza".

Venerdì corteo dai cancelli aziendali fino al palazzo comunale

Intanto, dopo le prime quattro ore di sciopero ieri mattina, i lavoratori si stanno preparando a una nuova iniziativa di lotta, con il corteo previsto per venerdì, che dai cancelli aziendali li porterà fino ai cancelli del palazzo comunale.