Chiusura Mapier Lomello, ridotte le speranze anche in Regione

Nulla di fatto nell’incontro tenutosi in Regione giovedì pomeriggio per il salvataggio dei 19 lavoratori della Maglieria Mapier di Lomello. Nonostante sia stata ribadita dai sindacati e dai funzionari milanesi la possiiblià per l’azienda di sfruttare la cassa integrazione straordinaria per crisi, nuovo strumento introdotto nei mesi scorsi, è arrivata l’ennesima fumata nera e ora, per le maestranze restano solo pochi giorni per sperare in un accordo: l’ultimo giorno utile è lunedì prossimo quando azienda e sindacati si ritroveranno di nuovo a Milano. Le speranze appaiono però davvero ridotte al minimo dato che per l’attivazione della cassa sarebbe necessario un piano di ricollocazione dei lavoratori e quindi di rilancio dell’impresa che, al contrario, sta optando per un deciso ridimensionamento e, anzi, in un primo tempo alla cessazione tout court dell’attività. La procedura di licenziamento riguarda 19 dei 35 lavoratori ancora in forze allo storico maglificio di via Caldera.