Controlli della Polizia a Pavia, piovono quattro denunce

Posti di blocco e perquisizioni, prosegue a Pavia l'attività di controllo del territorio disposta dalla Questura di Pavia per il contrasto ai furti nelle abitazioni e alle rapine. Nelle scorse ore i poliziotti, assieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, ai militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e agli agenti della Polizia Locale di Pavia, hanno fatto scattare una vasta operazione di perlustrazione e pattugliamento delle zone della città considerate più a rischio. I controlli sono stati effettuati anche sulle strade principali, vicino agli svincoli della tangenziale e sulle vie di ingresso e uscita della città. L’attività ha consentito l’identificazione complessiva di quasi 150 persone ed il controllo di quasi un’ottantina di veicoli. Nel corso di un servizio, in seguito a una richiesta di intervento al 112, i poliziotti hanno rintracciato l’autore di un tentato furto a bordo di auto in sosta nel parcheggio del policlinico San Matteo; il ladro, un cittadino italiano di 30 anni residente nel Lazio, è stato accompagnato negli uffici e denunciato a piede libero. Poche ore dopo, durante alcuni controlli all'esterno dei supermercati cittadini, sono state identificate e denunciate due donne di origine bulgara che tra le corsie di un punto vendita avevano cercato di rubare il portafogli dalla borsa di una cliente. Nella tarda serata di martedì, infine, è stato rintracciato vicino alla stazione ferroviaria un cittadino rumeno colpito da un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Pavia: anche lui è stato denunciato a piede libero. La questura ha fatto sapere che l'attività di controllo e prevenzione proseguirà anche nelle prossime settimane.