• Pavia:

San Matteo, paziente curato per un tumore rarissimo all’arteria

Un intervento decisamente delicato per curare una patologia rarissima. Al San Matteo di Pavia è stato operato, nei giorni scorsi, un paziente che presentava un tumore dell'arteria polmonare. Si tratta di una patologia che nelle sue prime fasi è totalmente asintomatica e che può portare alla morte per arresto cardiaco. Dalle immagini delle tac, peraltro, il tumore può facilmente venire scambiato per un'embolia polmonare e confondere i medici. Il paziente, proveniente da Brindisi, era stato ricoverato nell'ospedale della sua città e da lì trasferito a Pavia. Qui un'équipe guidata dal chirurgo Andrea D'Armini ha provveduto a pulire l'arteria e a cambiare la valvola polmonare, che era stata intaccata dal tumore. Si tratta, ha spiegato il professor D'Armini, di un intervento non risolutivo, ma che permette al paziente di affrontare la chemioterapia in maniera più tranquilla. Trattandosi di una patologia rara, inoltre, il San Matteo è diventato centro di riferimento a livello nazionale. Complessivamente, sono stati una ventina gli interventi effettuati per questo tipo di patologia negli ultimi 15 anni. Il paziente, come detto, è stato operato una decina di giorni fa e le sue condizioni sono buone. C'è stata grande soddisfazione, conclude D'Armini, da parte di tutta l'équipe per la buona riuscita dell'intervento. L'uomo verrà ora trasferito a Montescano, per la riabilitazione, e poi affronterà il primo ciclo di chemioterapia.