• Pavia:

Un team di esperti per il recupero dell’ex Arsenale di Pavia

Un team di super esperti per rilanciare il progetto di recupero dell’ex Arsenale. Come annunciato prima di Natale ai nostri microfoni dall’assessore all’urbanistica Gualandi, nei giorni scorsi si è tenuto un nuovo sopralluogo sull’area con i tecnici del Demanio. Presente anche Stefano Stanghellini, presidente dell’Istituto nazionale di urbanistica dal 1993 al 2001, attualmente presidente di Urbit-Urbanistica italiana e professore all’Università di Venezia. Compito di questo pool di esperti sarà quello di mettere a punto lo studio di fattibilità economica e tecnica dell’intervento. Qual è dunque lo stato dell’arte nell’area dismessa di via Riviera? All’interno del perimetro è tuttora in corso il cantiere per la bonifica, cantiere ad ogni modo che dovrebbe comunque finire a breve. Dopodiché bisognerà attendere il via libera di Arpa. Nelle prossime settimane sarà quindi redatto il progetto urbanistico di recupero (il cosiddetto “masterplan”): il documento dovrà contenere la valutazione dei costi e benefici dell’intervento e la fattibilità amministrativa. Un passaggio, quest’ultimo, che richiederà quindi l’ok del consiglio comunale, presumibilmente nel mese di marzo. Contestualmente verranno portati avanti momenti di confronto all’interno della maggioranza ma anche pubblici con incontri che dovranno coinvolgere i cittadini e le associazioni che hanno proposte per provare a restituire questa area dismessa alla collettività. Il recupero dell’ex Arsenale dovrà essere legato al piano periferie, con percorsi ecologici verso l’Università e gli ospedali e la valorizzazione del Navigliaccio.