• Pavia:

Poste, sportelli automatici nei piccoli comuni “dimenticati”

Pagare le bollette, effettuare un prelievo oppure altre operazioni tramite i servizi postali. Semplici operazioni ma non per chi abita in uno dei tanti piccoli comuni della provincia. Almeno fino ad oggi. Perché Poste Italiane intende andare incontro alle esigenze dei territori posizionando sportelli automatici in 106 comuni sparsi in Regione Lombardia. E a fare la parte del leone in questo maxi investimento da oltre un milione e mezzo di euro è proprio la provincia di Pavia con trenta centri interessati, la maggior parte dei quali in Oltrepò. Non si tratta di un’innovazione visto che questi sportelli, nelle città ed  anche nei paesi di medie dimensione, sono un servizio scontato. Ma nei 106 comuni lombardi con una popolazione al di sotto dei 5mila abitanti non è affatto così. Grazie all’appello dei sindaci e dell’unione comunità montane, Poste Italiane ha dato il via libera all’investimento lungo tutto lo stivale. Dei 253 postamat che saranno posizionati in tutta Italia a partire già dai prossimi mesi, poco meno della metà verranno installati in lombardia. Un servizio fondamentale, soprattutto per quei paesi che non dispongono nemmeno di un istituto di credito sul territorio comunale. L’intervento sarà immediato: già nelle prossime settimane i tecnici di Poste italiane avvieranno i sopralluoghi nei diversi centri per poi pianificare i lavori che dovrebbero partire ad inizio marzo.