• Pavia:

“Banda del buco” tenta il colpo all’ufficio postale di Vidigulfo

Hanno tentato di svaligiare l’ufficio postale di Vidigulfo, ma non sono riusciti ad aprire la cassaforte. È successo nella notte fra martedì e mercoledì, attorno alle 3. I ladri, o almeno aspiranti tali, avevano studiato il piano alla perfezione ma non avevano fatto i conti con la resistenza della cassaforte che si è rivelata immune al loro tentativo di scassinamento. I malviventi non sono entrati direttamente nell’ufficio postale, ma sono passati dai locali accanto, che ospitano uno sportello dell’Asl. Dopo aver rotto una finestra sul retro, la banda si è introdotta nei locali dell’azienda sanitaria per praticare un buco nel muro in modo da effettuare il passaggio nell’attiguo ufficio postale. Una volta dentro, però, hanno fatto scattare l’allarme, collegato con la stazione dei carabinieri di Landriano e la compagnia di Pavia. Per i malintenzionati i tempi si sono fatti ristretti, e l’assalto alla cassaforte non è riuscito. I ladri hanno fatto giusto in tempo a guadagnare la fuga prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, giunte sul posto nel giro di qualche minuto. Dall’ufficio postale, come detto, non è stato rubato nulla, anche se i danni materiali sono piuttosto ingenti. Sul fatto sono partite le indagini del nucleo operativo della compagnia carabinieri di Pavia per risalire all’individuazione dei responsabili.