• Pavia:

Pavia, ecco i nomi del dopo Canale. Intanto proseguono i direttivi del Pd

E adesso la partita riguarda le deleghe. Quelle che Laura Canale ha lasciato sul tavolo del sindaco, andandosene sbattendo la porta. L’istruzione è certamente quella più delicata anche in vista degli Stati Generali della scuola voluto proprio dall’assessore dimissionario. Non è ancora chiaro se Massimo Depaoli opterà per l’ingresso di una nuova persona in giunta vista di questi ultimi cinque mesi di mandato oppure se terrà personalmente le deleghe di Laura Canale: oltre all’istruzione, quelle alle pari opportunità e alla sanità. Sulla questione, politica, pesa però un aspetto tecnico: bisogna infatti capire se le dimissioni creano un problema di quote rosa in giunta, ovvero se la presenza minima di donne, prevista dalla legge, sia comunque soddisfatta. In caso contrario Depaoli sarebbe dunque costretto a scegliere un sostituto. Diversi consiglieri comunali del Partito Democratico hanno però già fatto sapere di non volere nessun nuovo ingresso in giunta. Intanto i nomi iniziano a rincorrersi: all’interno del consiglio comunale i nomi spendibili sono quelli di Cristina Bruzzo e di Silvia Chierico, quest’ultima molto vicina al sindaco Depaoli. All’esterno resta caldo, come ad ogni rimpasto, l’ex assessore provinciale Emanuela Marchiafava. La questione verrà affrontata in una serie di incontri: oggi tocca alla segreteria provinciale, mentre martedì sarà la volta di quella cittadina. Infine toccherà ad una riunione congiunta che dovrà delineare il futuro politico del Mezzabarba.