Pista ciclabile da Pavia a San Martino Siccomario, ora ci siamo. Costerà 400mila euro

Un progetto di cui si parla da diverso tempo ma che non ha ancora visto la luce, ovvero la pista ciclabile che dovrebbe collegare Pavia e San Martino Siccomario. Il passaggio in giunta a Palazzo Mezzabarba nei giorni scorsi segna però un importante passo in avanti nella realizzazione dell’opera richiesta a gran voce dai ciclisti. Intervento che costerà complessivamente 400mila euro e che sarà coperto al 60% da finanziamenti da parte del governo. Dal ponte sul Gravellone fino all’incrocio tra via Bramante e l’ex statale 35: un percorso di quasi un chilometro per permettere il transito in sicurezza ai numerosi ciclisti che ogni giorno fanno il tragitto tra San Martino ed il capoluogo. Un parapetto proteggerà i ciclisti dal lato della scarpata mentre un guard rail su quello della strada. Indicazioni fornite da Fiab Pavia, la federazione italiana amici della bicicletta. Il percorso sarà lungo in tutto 750 metri, largo due e mezzo, e a doppio senso di marcia.