Voghera, operazione antidroga in centro storico

Si chiamano Canto e Ceda e sono loro, questi due cagnoloni giunti in città con i loro padroni della polizia locale di Vigevano, gli eroi dell’operazione antidroga svolta dai poliziotti del commissariato di Voghera in collaborazione con le 2 polizie locali andata in scena nei giorni scorsi nelle scuole e in giro per il centro storico. A raccontare le loro gesta che hanno portato alla fine dell’operazione al sequestro di circa 70 grammi tra hashish e marijuana sono stati giovedì mattina l’assessore alla sicurezza Giuseppe Carbone, il comandante della polizia locale Giuseppe Calcaterra e il suo vice Gianluigi Algeri. Primo obiettivo dei controlli sono state alcune scuole superiori. All’interno di una di queste, le unità cinofile hanno, scoperto nascosto in un quadro elettrico di un’aula vuota un grinder, un trituratore per marijuana che è stato sequestrato. All’interno di un bagno di un bar del centro storico è stato invece riunvenuto un panetto di hashish di circa 30 grammi, mentre nei giardini di viale Montebello, nei pressi dell’Esselunga, sono stati trovati due calzini imbottiti con 26 confezioni di cannabis per un totale di circa 34 grammi. Qui sono stati fermati e identificati anche alcuni individui sospetti che però, nonostante i riscontri positivi dei cani antidroga, all’atto dei controlli non sono stati trovati in possesso di sostanze e sono stati quindi rilasciati.