• Pavia:

Picchia il nonno di 90 anni per farsi dare i soldi per la droga

Ha preso a botte il nonno di 90 anni perché questi si era rifiutato di dargli dei soldi per comprarsi la droga. È accaduto nei giorni scorsi a Rivanazzano Terme dove i carabinieri sono intervenuti dopo la chiamata disperata di un uomo di 70 anni. “Correte, mio figlio sta picchiando mio suocero”. Al loro arrivo, i militari della compagnia di Voghera trovano l’anziano riverso a terra in un lago di sangue. Accanto, il genero che tenta di aiutarlo. Sarebbe successo tutto attorno alle 22, quando il figlio Luca, 37enne con problemi di droga e alcuni precedenti penali, avrebbe iniziato a prendere oggetti in oro dalla casa e avrebbe chiesto con inisistenza dei soldi al nonno. Al suo rifiuto, l’uomo va su tutte le furie prendendolo a pugni e facendolo cadere a terra con conseguenze per fortuna non gravissime, poi si da alla fuga. Mentre l’anziano viene portato al pronto soccorso, il carabinieri iniziano a cercare il fuggiasco. Lo trovano poco distante, intento a scassinare un’auto in sosta. È stato quindi fermato e portato in carcere a Pavia con le accuse di lesioni aggravate, maltrattamenti in famiglia e furto. Secondo quanto si apprende non sarebbe la prima volta che, a causa della sua tossicodipendenza, il 37enne dava in escandescenze e tentava di rubare soldi e oggetti di valore ai suoi famigliari.