Candia, figlio picchia selvaggiamente il padre. Arrestato un 29enne

Uno scatto d’ira di cui restano da chiarire le cause, ma che avrebbe potuto costare ancora più caro a un 63enne di Candia Lomellina, selvaggiamente picchiato dal figlio, di 29 anni. I carabinieri lo hanno arrestato con le accuse di lesioni, minacce e danneggiamento nella serata di martedì dopo averlo raggiunto nelle vicinanze della casa della nonna. È qui che era arrivato come una furia in cerca del padre. Questi, notando il suo stato di alterazione, non gli aveva aperto, ma lui era riuscito ad entrare sfondando la porta e, una volta all’interno, si era avventato sul padre con calci e pugni finché questi era stramazzato sul pavimento. È stato dimesso dal pronto soccorso con 15 giorni di prognosi, mentre il figlio è stato raggiunto e tratto in arresto. Una vicenda di botte e lesioni personali è all’origine di un altro arresto, scattato invece a Voghera, nei pressi del punto Snai. È qui che i carabinieri del nucleo radiomobile hanno rintracciato un pregiudicato di origini tunisine di 54 anni. Su di lui pendeva una condanna a 7 mesi di carcere per lesioni e anche furto aggravato. Il magrebino è finito in cella a Voghera dove sconterà la sua pena.