• Pavia:

Toccherà a Michele Lissia guidare il Pd di Pavia

Toccherà a Michele Lissia guidare la segreteria del Partito Democratico di Pavia città. 37 anni, capogruppo del Pd in consiglio comunale, succede a Roberto Calabrò dopo il voto dello scorso weekend. Sui 250 iscritti chiamati alle urne si sono presentati in 180 e la maggior parte, 131, ha espresso la propria preferenza per Lissia. Suo competitor era Giuseppe Palumbo, consigliere comunale e segretario di circolo di Pavia nord est che ha racimolato invece 45 voti. La geografia del congresso cittadino del Partito Democratico è abbastanza chiara da leggere: Lissia ha sbaragliato la concorrenza di fatto in tutti i circoli, vincendo 23 a 5 a nord, 23 a 2 a est, 30 a 5 ovest e 42 a 8 al centro. Palumbo ha invece avuto al meglio nel circolo nord est 25 a 13. Una affermazione piuttosto netta e l’onere adesso di guidare il partito verso le prossime e delicate elezioni comunali del capoluogo. Compito per cui Lissia potrà contare su lo zoccolo duro del Pd: è stato infatti sostenuto nella competizione interna dalla giunta, da una dozzina di consiglieri di maggioranza e dai coordinatori dei circoli. I tavoli di confronto sono già iniziati nelle scorse settimane grazie al suo predecessore Roberto Calabrò e al contributo della segreteria provinciale. Dopo le feste si entrerà nel vivo con la scelta del candidato sindaco che dovrà provare a conservare la guida della città.