• Pavia:

Caso Asm, Chirichelli in aula il 19 dicembre

E’ il turno di Giampaolo Chirichelli davanti ai giudici del tribunale di Pavia. Il prossimo 19 dicembre l’ex presidente di Asm, accusato di peculato, dovrà rispondere alle domande dei magistrati. Prosegue l’iter giudiziario sul maxi scandalo che ha coinvolto l’azienda di via Donegani con il furto di quasi due milioni di euro dalle casse e le accuse a carico dell’ex presidente Chirichelli. Chirichelli che ora dovrà rispondere agli interrogativi del pubblico ministero. Secondo l’accusa infatti l’ex numero uno di asm avrebbe firmato gli assegni  con cui l’ex direttore amministrativo Pietro Antoniazzi avrebbe poi preso dalle casse dell’azienda il milione e 800mila euro: soldi che sono quindi andati a finire sui conti correnti intestati sempre ad Antoniazzi in una banca del piacentino. Una ricostruzione che però l’ex presidente di via Donegani ha sempre rifiutato, ribattendo di non aver mai firmato quegli assegni poiché a conoscenza delle finalità dell’ex direttore amministrativo. Non a caso, a differenza degli altri imputati, ovvero l’ex direttore generale Claudio Tedesi e lo stesso Antoniazzi, Chirichelli non ha scelto di andare al dibattimento per spiegare la sua versione. Il prossimo 19 dicembre, davanti ai giudici del tribunale di Pavia, potrà dare la sua versione su quanto accaduto.