Sicurezza, oltre 60mila euro di multe per due bar pavesi

Oltre 60 mila euro per inadempienze e irregolarità varie, a tanto ammontano le multe comminate dai carabinieri di Pavia ai titolari di due bar del pavese, che sono anche stati denunciati a piede libero. Gli uomini del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno effettuato una serie di controlli, nei giorni scorsi, in diversi locali pubblici della provincia: in un bar di Bornaso non era stata rispettata la normativa riguardante la sicurezza sui luoghi di lavoro, così come in un locale di Siziano, dove però il titolare aveva anche installato un impianto di videosorveglianza abusivo. Sono scattate dunque le sanzioni, per un totale di 62500 euro. I controlli dei militari sono poi proseguiti sulle strade e negli altri comuni del pavese. A Borgarello un 43enne è stato fermato e denunciato perchè trovato in possesso di 23 grammi di “hashish” e di un bilancino di precisione, nascosti all'interno della sua auto. Stessa sorte per un tunisino di 46 anni a Pavia, trovato con 46 grammi di “hashish”, per un 18enne di Verrua sorpreso a rubare in un negozio del capoluogo e per un 46enne di Casorate Primo che si era allontanato dalla propria abitazione nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari. I carabinieri hanno anche arrestato un 56enne di Marcignago, gravato da precedenti di polizia, che dovrà scontare la pena di anni 2 e mesi 2 di reclusione per reati contro la persona: l'uomo è stato trasferito nel carcere di Torre del Gallo.