• Pavia:

Vigili “rambo” dal 2019: parola dell’assessore regionale De Corato

Vigili modello rambo 2.0, con giubbotti antiproiettile, pistole elettroniche, droni e mini videocamere portatili. Sono queste alcune delle dotazioni che, a partire dal 2019, la regione fornirà, tramite bandi a cui dovranno partecipare i Comuni, alla polizia locale lombarda. Lo ha affermato l’assessore regionale alla sicurezza De Corato, giunto a Voghera per parlare del progetto di videosorveglianza finanziato dalla regione e che porterà all’installazione di tre nuovi portali negli ingressi ancora scoperti della città. Voghera, ha spiegato l’ex vicesindaco di Milano, merita l’attenzione della regione perché qui, come in altre città lombarde, ci sono diverse presenze malavitose. Dopo i 3,6 milioni di euro dell’ultimo bando, per aumentare la dotazione della polizia locale lombarda secondo quanto ha riferito De corato, la regione dovrebbe mettere a disposizione circa 4 milioni di euro a partire dal 2019.  L’assessore di Fratelli d’Italia è tornato anche sulla questione delle banche dati dei criminali, quelle disponibili alle forze dell’ordine come polizia si stato e carabinieri, ma non alle polizia locali. Dopo diverse battagli oggi l’accesso è garantito per lo meno alle polizie locali delle città con più di 100mila abitanti (in Lombardia in realtà si tratta solo Milano, Brescia e Bergamo) ma secondo l’assessore per dare una marcia in più alla loro attività esso andrebbe garantito a tutte le città con più trentamila abitanti. Tornando a Voghera e alla videosorveglianza, le telecamere presenti oggi in città sono 40, ma secondo i piani del comune dovrebbero più che raddoppiare nei prossimi 2 anni.