• Pavia:

E’ della vigevanese Sonia il cadavere recuperato nel Ticino a Pavia

E' di Sonia Bocca Corsico Piccolino il corpo trovato domenica pomeriggio sulla riva del Ticino, in località Canarazzo, vicino a San Martino Siccomario. A dare l'allarme era stato un uomo che stava correndo vicino al fiume e che ha visto affiorare il corpo tra i rami, nell'acqua. La donna, originaria di Vigevano dove lavorava come commessa, era scomparsa nel pomeriggio di martedì 6 novembre. La 44enne non si era presentata a un appuntamento programmato e da allora erano iniziate le ricerche: nel giro di qualche ora la sua auto e alcuni suoi effetti personali erano stati trovati vicino alla lanca Ayala. Gli uomini della protezione civile e i vigili del fuoco avevano utilizzato anche i cani molecolari e un elicottero per scandagliare le sponde del Ticino, tra i boschi e nella zona della roggia Castellana, ma le ricerche non erano andate a buon fine. Giovedì il prefetto di Pavia, Attilio Visconti, aveva disposto la ripresa delle operazioni, estese anche lungo il corso del Po. Domenica pomeriggio, purtroppo, la tragica scoperta. L'uomo che stava facendo jogging, ha intravisto il cadavere vicino alla riva e ha subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pavia e gli operatori del 118, che hanno potuto però solamente constatare il decesso. La causa della morte, secondo i primi accertamenti del medico legale, sarebbe compatibile con l’annegamento: l'ipotesi più probabile, a questo punto, è che si tratti di un suicidio. Nelle prossime ore verrà disposta l'autopsia, nella speranza che le analisi possano aiutare a fare chiarezza su una vicenda drammatica.