• Pavia:

Vigevano, demolita la sede dell’Enel. Cade un pezzo di storia

I lavoratori storici dell’Enel di Vigevano raccontano che tenevano talmente tanto alla loro sede da curare giornalmente ogni pianta che stava nel cortile. Ora che gli alberi in giardino sono stati abbattuti, ma in compenso crescevano piante sul tetto per via dell’incuria, è facile immaginare lo stato d’animo di queste persone nel giorno dell’inizio della demolizione della palazzina di via Buozzi. E chissà cosa avrà provato chi aveva lavorato in quell’ufficio su all’angolo, il primo a venire distrutto dalla ruspa. Storie di vita, intanto la città cambia e fra pochi giorni qui non ci sarà più nulla; al posto dell’ex Enel, abbandonata da una ventina d’anni, verrà costruito un supermercato. Vuoi per l’importanza che l’area ha avuto nella storia cittadina, vuoi per il fatto che siamo a due passi da piazza Ducale, il cantiere sta richiamando l’attenzione di diversi curiosi. Fra molti commercianti indispettiti per le limitazioni al traffico necessarie per effettuare la demolizione in sicurezza, qualcuno ha deciso di industriarsi: nel bar di fronte c’è una panchina a misura di umarell, con vista panoramica sul cantiere. I gestori hanno pensato scherzosamente di vendere i posti a sedere.