• Pavia:

Lavori sullo Staffora: arriva l’ok per l’azienda privata

Alla fine la quadra si è trovata e l’impresa privata che nei giorni scorsi si era offerta di ripulire e mettere in sicurezza il letto del torrente Staffora nel tratto cittadino di Voghera ha potuto intervenire. Un fatto non scontato, perché, in questo come in altri casi, per disporre delle autorizzazioni necessarie, anche se chi interviene lo fa gratuitamente, potrebbe volerci molto tempo. Per fortuna però amministrazione comunale e protezione civile hanno spinto sull’acceleratore riuscendo ad ottenere in tempi rapidi il nulla osta da Regione Lombardiao, responsabile del tratto terminale del torrente. L’intervento, iniziato giovedì mattina, riguarda la rimozione dei detriti, legname in particolare, accumulatisi contro ai piloni del ponticello pedonale a fianco del ponte rosso che ne mettevano a rischio la tenuta. Risolta l’emergenza relativa all’attraversamento pedonale, da Voghera è arrivato però un nuovo appello agli enti direttamente competenti della sicurezza del torrente, e quindi Regione a monte del ponte di via Piacenza e Aipo a valle dello stesso e fino alla confluenza con il Po, a snellire le procedure e disporre interventi preventivi piuttosto che di emergenza.