• Pavia:

Operazione Halloween, 100mila euro di multa a due locali di Pavia

Stangata da oltre 100mila euro per due esercenti di Pavia che, sottoposti ai controlli dei carabinieri e dell’ispettorato del lavoro, sono stati accusati di aver fatto lavorare personale non in regola, cioè, come si dice, in nero. Il primo a finire nei guai è un 58enne italiano, titolare di un bar in piazza della vittoria: per lui sono scattate sanzioni per 47mila euro. Il secondo, è un pakistano di 40anni, titolare di un ristorante etnico sempre del centro città: nel suo locale secondo i carabinieri c’erano ben 4 lavoratori in nero. Per lui sono scattate sanzioni per 56mila euro. Ma i controlli nel corso delle festività di ognissanti non si sono limitati alle attività commerciali del capoluogo. Diverse le persone deunciate o segnalate alla prefettura per possesso di droga tra Pavia e Torrevecchia Pia: qui un 34enne residente in provincia di Lodi è stato trovato in possesso di verie qualità di stupefacienti, cocaina, hashish ed eroina. Una donna di 57 anni di Pavia è invece finita in manette perché condannata per numerosissimi furti commessi nel giro di una decina d’anni in Lombardia: per lei si sono aperte le porte del carcere femminile di Vigevano dove dovrà rimanere per 5 anni e 4 mesi. A Borgarello invece i carabinieri hanno fermato e denunciato un 39enne di Stradella e sulla sua auto hanno trovato spranghe, bastoni e coltelli che sono stati tutti sequestrati. Controlli straordinaria anche in Lomellina, in particolare di sera nei pressi dei locali della movida, dove 12 giovani fra i 19 e i 35 anni sono stati segnalati per possesso di droga, mentre altri 4 sono stati multati.