• Pavia:

Maltempo, treni in tilt per tutta la mattina. E’ caos pendolari

Sono gravissime le ripercussioni del maltempo sulla circolazione ferroviaria in provincia di Pavia. Due linee, la Milano-Mortara e la Voghera-Pavia-Milano, quelle più utilizzate dai pendolari, sono andate quasi completamente in blocco. La lista delle cancellazioni è lunghissima. Sulla Milano-Mortara, ancora a metà mattinata, le persone si aggiravano sperdute nelle stazioni, in attesa di un treno. Nessuna informazione è stata data ai viaggiatori: agli annunci di cancellazione non seguiva né una spiegazione, né un’indicazione per quale sarebbe potuto essere il convoglio successivo in partenza. I disagi più importanti proprio sulla Milano-Mortara. Tutto è iniziato con l’ultimo treno di lunedì notte, la cui motrice è stata colpita da un albero caduto sui binari. Convoglio bloccato, passeggeri fatti scendere e materiale recuperato dal primo treno della mattina, che non ha effettuato servizio ai viaggiatori ma si è limitato al traino. Di lì in poi, l’inferno: degli 11 treni per Milano in programma dalle 5 alle 10.30 di mattina, ne sono circolati soltanto tre. Già alla stazione di Vigevano non c’era fisicamente la possibilità di salire per la gran massa di passeggeri a bordo. Attorno alle 8.30, ad Abbiategrasso, un gruppo di pendolari che non sono potuti salire sul treno, ha occupato i binari per protesta, ed è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per poter ripartire. La situazione è andata normalizzandosi soltanto nel corso del pomeriggio. Sulla Voghera-Milano sono stati cancellati tutti i treni che servono la linea provenienti dalla Liguria, si sono salvati soltanto i convogli in partenza dalla stessa Voghera e da Arquata Scrivia. Ripercussioni si sono avute anche sulla S13 Pavia-Milano, con ritardi comunque piuttosto contenuti. Problemi si sono verificati anche sulla Pavia-Stradella e sulla Pavia-Vercelli.