• Pavia:

Pavia, pluripregiudicati senza documenti arrestati in viale Matteotti

La Polizia di Stato di Pavia ha tratto in arresto un cittadino marocchino, pluripregiudicato, ricercato dal Tribunale di Milano, classe 1978, e ha denunciato un cittadino italiano, pluripregiudicato, residente a Pavia e sottoposto a sorveglianza speciale dal Tribunale di Pavia. L’operazione, condotta dalla Squadra volante, rientra nell’ambito di un servizio straordinario di prevenzione e controllo del territorio, mirato a garantire in particolare la   sicurezza nelle  strade  del capoluogo durante le  ore notturne. Nella tarda nottata, un equipaggio della volante, transitando nel centralissimo viale Matteotti,  ha fermato e controllato tre individui dall’atteggiamento sospetto, intenti a conversare tra loro. Due risultavano sprovvisti di qualunque documento d’identità, mentre il terzo era già noto agli agenti, in quanto sottoposto alla misura di prevenzione emessa dal Questore di Pavia. Pertanto, sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura per i successivi controlli e per l’identificazione, tramite la procedura SPAID, che prevede la rilevazione delle impronte digitali ed il confronto con la banca dati internazionale. Il primo è risultato cittadino del Marocco, pluripregiudicato , per il quale era stato emesso  un ordine di rintraccio per l’esecuzione in carcere del provvedimento Tribunale di Milano di mesi 3 e la multa di euro 1000; di conseguenza, dopo le procedure di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Pavia per l’espiazione della pena. Il secondo, è risultato inosservante alla misura di sorveglianza speciale a suo carico, emessa dal Tribunale di Pavia, in quanto pluripregiudicato e sottoposto a specifiche regole di comportamento sociale: conseguentemente è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria competente . Il terzo, cittadino italiano, classe 1979, residente a Pavia è già noto agli agenti per avere a carico un avviso orale, emesso dal Questore di Pavia , è stato richiamato agli obblighi di misure comportamentali di garanzia  previsti dal provvedimento di prevenzione a suo carico.