• Pavia:

Ruba dal magazzino Amazon, arrestato 33enne del Pavese

E' stato fermato alla fine del suo turno, mentre stava cercando di uscire dall'ingresso principale con addosso tre t-shirt rubate, messe una sopra l’altra, e diversi flaconi di integratori alimentari nelle tasche dei pantaloni. Protagonista del tentato furto finito male un 33enne di Albuzzano, che da una settimana lavorava all'interno dello stabilimento Amazon di Castel San Giovanni. L'uomo, addetto al centro di smistamento, non ha passato la prova del metal detector ed è stato quindi bloccato dalla vigilanza interna. Una volta giunti sul posto, i carabinieri hanno proceduto al controllo del suo armadietto, dove sono stati trovati altri oggetti rubati: vestiti firmati, cd musicali e biancheria intima sia maschile che femminile, per un valore complessivo di circa 250 euro. Per il 33enne sono scattate dunque le manette con l'accusa di furto aggravato. Durante l’udienza di convalida, che si è tenuta neltribunale di Piacenza, il 33enne pavese ha chiesto scusa al giudice che l’ha scarcerato in attesa del processo. Il pm Giulio Massara non ha chiesto misure cautelari e il suo avvocato difensore ha chiesto la remissione in libertà, visto che l'uomo non aveva mai avuto problemi particolari con la giustizia. L'udienza è stata rinviata e non è escluso che il 33enne possa chiedere il patteggiamento. Il suo non è il primo tentativo di furto andato a male all'interno dello stabilimento piacentino. Nei mesi scorsi l'azienda aveva dovuto fare i conti con diversi episodi, motivo per cui erano stati aumentati i controlli all'interno del centro di smistamento.