• Pavia:

Carta d’identità elettronica, a Pavia procedure poco chiare. E’ protesta

Una semplificazione che, almeno per il momento, tale non si è dimostrata per tantissimi cittadini pavesi. La nuova carta d’identità elettronica sta creando più di un grattacapo: dalla prenotazione al ritiro in molti casi di deve fare conti i conti un percorso piuttosto tortuoso. A cominciare dalla prenotazione dell’appuntamento sul sito internet del comune: le procedure, come sottolineato da più di un cittadino, non sono affatto chiare e arrivare alla pagina internet riservata alla carta d’identità elettronica è tutt’altro che semplice. Eppure si tratta di un servizio richiesto a gran voce, anche dai banchi del consiglio comunale, dai gruppi di opposizione. Il costo è di 22 euro e sarà rilasciata a tutti i cittadini che ne faranno richiesta agli sportelli dell’ufficio anagrafe del Mezzabarba oppure nelle quattro sedi decentrate del comune: quelle di via Acerbi, via Pollaioli, Piazzale Torino e via Fratelli Cervi. Nel 2018 sono 6mila e 700 in tutto le carte d’identità cartacee in scadenza. Per tutti gli intestatari sarà possibile quindi ottenere la nuova carta presentandosi direttamente in comune ma solo dopo aver fissato un appuntamento tramite internet. Il rilascio non sarà immediato ma avviene entro sei giorni lavorativi al proprio domicilio oppure a Palazzo Mezzabarba. La nuova carta d’identità elettronica ha le dimensioni di una carta di credito ed è dotata di un chip che consentirà a tutti i cittadini di poter accedere ai servizi erogati dall’amministrazione.