• Pavia:

Arrestata la banda dell’incendio di Corteolona: aveva smaltito 1000 tonnellate di rifiuti

Sei arresti, a cui sono seguiti perquisizioni e sequestri in tutta la Lombardia. I carabinieri Forestali del Gruppo di Milano e di Pavia, assieme ai colleghi di Stradella, Corteolona e Genzone, hanno sgominato la banda responsabile dell'incendio nel capannone di Corteolona avvenuto nel gennaio scorso. A capo dell'organizzazione c'era Riccardo Minerba, 40 anni, pregiudicato: era lui l'uomo a cui si rivolgevano le imprese, tutte operanti a Milano e nell'hinterland, per smaltire i rifiuti in modo rapido e poco costoso. Assieme a Minerba, ora a san Vittore, sono finiti in manette anche Vincenzo Divino, Daniel Stefan Miere, e Luca Liloni, quest'ultimo titolare di un'azienda di trasporto, la 3L, che gestiva lo spostamento di tutti i materiali. Sono finiti invece ai domiciliari Santino Pettinato e Alessandro Del Gaizo, entrambi amministratori rispettivamente della "Ecogroup srl" di Settimo Milanese e della "Corsico Rottami srl". I carabinieri hanno calcolato che il gruppo ha smaltito abusivamente circa 7mila tonnellate di rifiuti, oltre 1000 nella sola Corteolona.