• Pavia:

Ospedale di Mede, il Comune: “Rafforzare gli ambulatori”

Il consiglio comunale di Mede ha chiesto un incontro all’assessore regionale Giulio Gallera e ai vertici provinciali di Asst in merito all’ospedale San Martino. La struttura sta vedendo il consolidamento del reparto di cure palliative, tornato sotto la gestione interna dell’azienda sanitaria, dove è stato recentemente assunto personale medico, paramedico e assistenziale. La commissione comunale ha giudicato in maniera positiva i risultati in via di ottenimento in questo ambito, ma ha nel contempo rimarcato alcune criticità. La principale rimane la questione degli ambulatori: i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, nel loro comunicato, definiscono la situazione ancora non accettabile, e le cause vanno ricercate nella mancanza di personale. Non si trovano specialisti disposti ad accettare l’incarico, segno, a detta della commissione, della scarsa appetibilità dell’ospedale di Mede. Per risolvere il problema, dal comune si propone una convenzione con i medici di famiglia operanti in città, che spesso ospitano nei loro ambulatori degli specialisti a disposizione per le visite. L’idea del consiglio comunale è di effettuare queste prestazioni all’interno dell’ospedale, giudicato luogo più adatto. Altra questione è la palazzina ex Asl di viale Dei Mille, da qualche tempo in disuso. I consiglieri comunali chiedono che venga ripristinato il presidio dove, oltre alle pratiche di scelta del medico di base, si effettuavano le visite per il rinnovo della patente e soprattutto le vaccinazioni per i bambini.