• Pavia:

Vigevano, coppia di innamorati aggredita e derubata in via del Popolo

Una coppia aggredita e rapinata in pieno centro. È successo ieri in tarda serata a Vigevano. I carabinieri hanno già risolto il caso, identificando il presunto responsabile, che però, come prevede la legge, per ora se l’è cavata con una denuncia a piede libero. Era da poco passata la mezzanotte, quando due giovani fidanzati (27enne milanese lei, 23enne marocchino residente a Vigevano lui), erano a passeggio in via del Popolo. I due sono stati avvicinati da uno sconosciuto, poi identificato in un 36enne marocchino con precedenti di polizia. Questi ha chiesto al ragazzo cinque euro come elemosina, ottenendo un rifiuto. Per tutta risposta, il mendicante marocchino ha tirato una testata al connazionale e poi, approfittando del fatto che la coppia è rimasta presa alla sprovvista, ha strappato di mano alla ragazza il telefono cellulare, scappando via. La giovane, per il colpo, è caduta rovinosamente a terra. Una volta rialzatasi, il suo pensiero è stato quello di rivolgersi immediatamente ai carabinieri. I militari, sentito il racconto della 27enne, hanno capito che si trovavano ad avere a che fare con un gesto compiuto da una loro vecchia conoscenza. Nel giro di poco, infatti, sono riusciti a identificare l’autore della rapina, e ad andarlo a prendere a casa. Nell’abitazione dell’aggressore è stato trovato il telefonino della vittima, nascosto sotto alcune coperte. Accanto c’era anche una carta d’identità, risultata rubata lo scorso mese di giugno a un 59enne salernitano residente a Mortara. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre per il 36enne marocchino è scattata una doppia denuncia per rapina e ricettazione.