• Pavia:

Spariscono 600 interruttori per la luce. Presi 3 pregiudicati

Si è visto rubare davvero di tutto, dai prosciutti alle corone dei santi patroni nelle chiese fino alle capre e ai pesci. Oggi a questa lista pressoché infinita si aggiungono anche 600 interruttori della luce. Lunedì mattina 3 pregiudicati sono stati fermati dai carabinieri a Chignolo Po mentre viaggiavano bordo di un’Alfa Romeo 156. Nel corso del controllo i militari della locale stazione si sono subito accorti che qualcosa non andava e hanno proceduto alla perquisizione. Nel bagagliaio della vettura i tre avevano nascosto ben 574 interruttori magnetotermici, dispositivi di sicurezza impiegati sia in ambiti civili che in quelli industriali per interrompere il flusso di corrente in caso di guasti. I tre, due albanesi di 25 e 26 anni e un italiano di 45, non hanno saputo spiegare la provenienza di quel materiale tecnico e sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di ricettazione. In realtà i carabinieri non ci hanno messo molto a collegare quella merce con il furto avvenuto il giorno prima ai danni di un autotrasportatore nella vicina Casaletto Lodigiano. Non è raro infatti che gli autoarticolati che fanno la spola tra le logistiche della zona vengano presi di mira dai ladri, per questo i controlli e i servizi perlustrativi contro questo tipo di reati definiti predatori sono stati aumentati. La refurtiva – spiegano gli inquirenti - è stata restituita al legittimo proprietario.