• Pavia:

Svolta fanghi, ok al decreto Genova che sblocca l’emergenza. Lucchini: “Un passo fondamentale”

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è entrata in vigore la cosiddetta norma Gava-Lucchini sui fanghi, che risolve l’emergenza causata dalla sentenza del Tar con cui si annullava gran parte della normativa regionale, causando un vuoto legislativo che ha gettato nel caos il settore dello spandimento in agricoltura e di conseguenza il ciclo di funzionamento dei depuratori, i cui scarti venivano appunto ritirati dalle aziende di trattamento fanghi. La norma fa parte del pacchetto del decreto Genova, e compare nel capo V dal titolo “ulteriori interventi emergenziali”, all’articolo 41. Nella norma si precisa che continuano a valere, in via generale, i parametri della legge del 1992, specificando però un nuovo limite per il contenuto di idrocarburi, pari a un grammo per chilo, ossia dieci volte meno la quantità prevista dalla legge regionale poi bocciata dal Tar. Un primo paletto per tornare a utilizzare gli scarti dei depuratori come fanghi per agricoltura, in attesa di una revisione della normativa di settore.