• Pavia:

Piante di marjiuana in casa. “Sono troppo belle e volevo partecipare al campionato del mondo”

Moby Extralarge, Special Q, Haze, Somongo xl. Sono alcune delle varietà di marjiuana sequestrate a un tortonese di 55 anni, che, sorpreso dai carabinieri mentre accudiva la sua piantagione nelle campagne, avvrebbe detto di aver previsto il suo arresto ormai imminente, ma che le sue piante erano troppo belle, per potersene sbarazzare. Una, in particolare, avrebbe meritato il primo premio al campionato mondiale della cannabis che si tiene in Olanda. Ma i suoi sogni di gloria sono stati messi al tappeto dai carabinieri che hanno estirpato e infine distrutto più di una dozzina di piante, alcune delle quali di oltre 10kg di peso. Arbusti davvero extralarge, hanno fatto notare gli inquirenti, dato che in genere il peso di una pianta di questa specie si attesta al massimo attorno ai 2 kilogrammi. Le perquisizioni dei carabinieri sono iniziate sull’auto del 55enne, dove sono state trovate piccole quantità di droga e successivamente al cascinale di Castelnuovo Scrivia dove aveva avviato la piantagione clandestina. Il coltivatore, con precedenti per spaccio di stupefacienti e coltivazione illegale, è stato arrestato e portato nella casa circondariale di Alessandria.