• Pavia:

Casteggio, l’AB Mauri investirà 3milioni e mezzo di euro per l’ambiente

“Puntiamo alla qualità dei prodotti, al lavoro e alla tutela dell’ambiente, senza compromessi”. Così i vertici della Ab Mauri di Casteggio a poche ore dalla conclusione della conferenza dei servizi con cui l’azienda ha confermato l’investimenti di 3 milioni e mezzo di euro per risolvere, nel giro di un biennio i problemi relativi al ciclo delle acque di scarico e a quelli delle molestie olfattive. L’ok della conferenza tenutasi a Pavia rinnova di fatto l’autorizzazione ambientale permettendo all’azienda di continuare a lavorare. Un risultato non scontato, basato su precisi impegni in materia ambientali da parte dell’azienda, e che fa tirare un sospiro di sollievo anche ai circa 200 lavoratori dell’ex casteggio lieviti. Nell’attesa che vengano eseguiti gli interventi di depurazione, la ditta potrà continuare ad avvalersi della deroga sui livelli di inquinanti. I paletti che, secondo un preciso cronoprogramma, l’azienda dovrà rispettare in materia di inquinamento delle acque, acustico e olfattivo sono rigorosi – hanno fatto notare esponenti del Comune di Casteggio. Quanto al piano ambientale presentato, l’azienda spiega che consisterà nella revisione completa del sistema di trattamento delle acque con la creazione di vasche dedicate e con l’introduzione di nuovi impianti di depurazione con un unico sistema integrato. Analogamente – spiega ancora la ditta - è stato discusso e approvato il piano odorigeno mirato a ridurre le emissioni dei processi di fermentazione nella produzione di lievito.