• Pavia:

Casteggio, lavoratori AB Mauri in piazza. La questione ambientale tiene in bilico l’azienda

A pochi giorni da un incontro che potrebbe essere decisivo, una trentina di lavoratori della AB Mauri di Casteggio sono scesi in piazza per ribadire la propria fiducia nell’operato dell’azienda che da tempo è al centro di una controversia in materia ambientale che rischia di avere conseguenze negative anche sull’occupazione di circa 200 di loro. Decisivo l’incontro che si terrà mercoledì in provincia in cui l’azienda presenterà il suo piano da tre milioni di euro per ridurre l’impatto degli scarichi e l’ente gestore del servizio idrico, l’ATO, dovrà decidere se concedere la deroga in attesa della realizzazione dei lavori. La vicenda, come noto, è quella dell’inquinamento del torrente Coppa che ha portato, nell’aprile scorso, anche al sequestro preventivo del depuratore di Casteggio, di proprietà di Pavia acque e gestito da Asm Voghera. Il problema, per nulla nuovo era stato certificato dalle analisi delle acque da parte dell’Arpa e vede proprio la AB Mauri indicata come la principale responsabile del sovraccarico di reflui anche se estranea all’inchiesta giudiaziaria del depuratore. Mercoledì dunque nel corso della conferenza dei servizi che si terrà presso la provincia di Pavia.