• Pavia:

Voghera, droga in carcere. Bloccata all’ingresso: secondo caso in una settimana

Ancora droga bloccata all’ingresso del carcere di Voghera. Dopo che mercoledì scorso una ventina di grammi di hashish erano stati trovati in un pacco di biscotti destinato a un detenuto dell’alta sicurezza, nel week end un altro pacco all’incirca dello stesso peso e del medesimo contenuto di “fumo” è stato intercettato dagli agenti all’interno di una radio. A quanto sembra l’oggetto era destinato alla sezione As3, la stesso in cui sta scontando la sua pena il detenuto a cui, pare, fosse destinato il pacco intercettato la scorsa settimana. Ma se il destinatario, per ovvie ragioni, è noto, decisamente più complicato risalire al vero mittente: il nome indicato sul pacco, secondo le prime informazioni, risulta falso. Sebbene i due sequestri siano scattati a distanza di pochi giorni uno dall’altro, secondo gli investigatori al momento non ci sarebbero le prove sufficienti a collegarli. Secondo il sindacato di polizia penitenziaria Uilpa la situazione a Voghera starebbe sfuggendo di mano. Al di là delle carenze e dei problemi – ha spiegato il segretario generale Madonia - Voghera sta precipitando, bisogna prendere urgentemente provvedimenti. Tra i detenuti c’è ostilità, insofferenza alle regole e alla disciplina penitenziaria". Questa la nota diffusa dal sindacato.