• Pavia:

Preso truffatore seriale a Certosa: stava tentando il colpo a casa di un anziano

Lo hanno sorpreso a pochi minuti dall'ultimo colpo, mentre cercava di allontanarsi dall'ennesima vittima. Nella giornata di mercoledì i carabinieri della compagnia di Pavia hanno fermato e identificato un truffatore seriale. Si tratta di un 28enne originario di Nichelino, nel torinese, con precedenti specifici. Il ragazzo, nel pomeriggio, era riuscito a convincere un 72enne di Torriano, una frazione di Certosa, a farlo entrare in casa, spacciandosi per un tecnico del gas. Una volta entrato nell'abitazione il 28enne aveva distratto l'anziano e si era impossessato di circa 500 euro in contanti e di diversi oggetti d'oro. Una volta uscito è stato però individuato e bloccato da una pattuglia che gli ha chiesto i documenti. Ai militari non ci è voluto molto per capire che quel pregiudicato era tornato "al lavoro". Il giovane, come detto, è stato denunciato a piede libero e la refurtiva è stata riconsegnata al pensionato. I carabinieri, con una nota, ribadiscono l'importanza di alcuni accorgimenti per evitare di cadere vittime di una truffa. In primo luogo non bisogna fidarsi delle apparenze, perchè spesso i malintenzionati si presentano come funzionari delle Poste, dell'Inps, di un ente di beneficenza o come addetti dell'Enel o del servizio idrico. In alcuni casi i truffatori si presentano addirittura come appartenenti alle forze dell'ordine. In ogni caso, sottolineano i carabinieri, non bisogna mai aprire la porta agli sconosciuti e farli entrare in casa, soprattutto se si è da soli. Infine, in caso la persona alla porta si mostri troppo insistente o aggressiva, bisogna subito chiamare il 112 e chiedere aiuto.