• Pavia:

San Matteo di Pavia, un miliardo di investimenti. Via ai cantieri

Oltre un milione di euro di investimenti per tre cantieri che cambieranno, in parte, l'organizzazione interna del San Matteo di Pavia. Il policlinico ha dato il via infatti a diversi lavori di manutenzione e ristrutturazione all'interno di alcuni padiglioni che in futuro ospiteranno laboratori, ambulatori e aree di prenotazione e accettazione. In buona parte sono lavori destinati a liberare alcuni spazi utilizzati attualmente presso il Padiglione Medicine, dato dall’Ospedale in comodato all’Università. I tre interventi interesseranno una superficie complessiva di quasi 1300 metri quadrati. Il primo blocco di lavori prevede la realizzazione dei laboratori di scienze mediche presso il primo piano del Padiglione di Dermatologia. Qui sarà trasferita e riorganizzata l’attività di alcuni servizi laboratoriali fino ad oggi svolta, appunto, nel Padiglione Medicine. La seconda serie di interventi riguarda invece la realizzazione di un nuovo blocco ambulatoriale e di un nuovo polo CUP presso l’ex pronto soccorso posto al piano rialzato del Padiglione Ortopedia, attualmente in disuso. Il progetto prevede qui la collocazione di una grande sala di aspetto e di sette sportelli CUP con annesse attività amministrative. Da questa area si allungano, poi, due corridoi destinati ad ospitare 16 nuovi ambulatori con le relative sale di attesa. Anche questi lavori, come quelli all'interno del padiglione medicine, dovrebbero terminare entro la fine di novembre di quest’anno. Il terzo cantiere, infine, prevede interventi che saranno ultimati nel febbraio del 2019. Il progetto prevede la realizzazione di un centro unico di prenotazione, con back office, presso il Padiglione di Ematologia, che interessa una superficie utile di quasi 280 metri quadrati: cinque gli sportelli pianificati dai progettisti destinati, principalmente all’utenza dell’Ematologia e delle sue attività ambulatoriali.