• Pavia:

Vigevano, piazza Sant’Ambrogio: spunta il cartello incomprensibile e primi disagi

Se ieri prevaleva l’entusiasmo per aver visto partire i lavori per il rifacimento di piazza Sant’Ambrogio, oggi Vigevano ha dovuto fare i conti con le modifiche alla viabilità, e sono nati i primi problemi. Le difficoltà maggiori sono toccate ai commercianti, con auto e furgoni che non potevano accedere ai negozi per scaricare la merce. Colti di sorpresa, nonostante l’intervento fosse annunciato da tempo, anche gli automobilisti, che non solo hanno dovuto rinunciare ai parcheggi ma sono stati costretti a ricorrere a percorsi alternativi. Il nodo più problematico è l’incrocio del Regina Margherita, con le auto provenienti dal teatro Cagnoni impossibilitate a svoltare a destra. Qualche piccola coda si è formata, soprattutto perché in molti si sono fermati a chiedere informazioni ai vigili che in questi primi giorni di cantiere stanno presidiando continuamente la zona. Un piccolo giallo, invece, riguarda uno dei cartelli disposti dall’impresa incaricata dei lavori: un segnale stradale simile a quello che indica una rotatoria, ma con le frecce al contrario e un’indicazione un po’ strana. “Senso unico di marcia antiorario in piazza Sant’Ambrogio nella corsia esterna dell’area di parcheggio”. Abbiamo chiesto in un’autoscuola, e ci hanno risposto che un cartello così non esiste. In una situazione come l’attuale piazza Sant’Ambrogio, al massimo, si sarebbe potuto adattare questo cartello, svolta indiretta a sinistra, dove si indica il percorso in cui muoversi. Gli addetti fanno sapere che quando saranno ultimate le strisce di cantiere per terra sarà tutto più chiaro, certo è che per adesso regna una gran confusione. Per fortuna siamo ad agosto e in città circola poca gente…