• Pavia:

Bornasco, asilo preso di mira dai vandali. La petizione dei genitori

Intrusioni notturne con tanto di danneggiamenti in giardino e nelle aule. Sono preoccupati i residenti di Bornasco per le continue irruzioni all'interno della scuola d'infanzia “Mancini”. Nelle scorse ore è partita anche una petizione, a firma dei genitori dei bambini e appoggiata dal gruppo “Bornasco in Movimento”, per chiedere all'amministrazione di intervenire per garantire una maggior sicurezza nella zona. L'ultimo episodio, va detto, si è verificato all'interno nella notte tra il 17 e il 18 maggio, ma già nelle settimane precedenti il personale scolastico e i genitori si erano trovati a fare i conti con vandalismi e danneggiamenti. Evidenziamo – si legge nella petizione – le condizioni precarie dal punto di vista della sicurezza, l'esigenza di garantirla anche in assenza dei bambini, contro i rischi indiretti di natura igienico-sanitaria e l'ulteriore aggravio di spesa sulla collettività a causa dei danni subiti. Il gruppo dei 5 stelle chiede l'installazione di un impianto di antifurto perimetrale, collegato alle forze dell'ordine, per proteggere sia il giardino che l'edificio, e un sistema di videosorveglianza collegato a faretti con sensori di movimento. Per sostenere le spese, spiegano gli attivisti, si potrebbe partecipare a un bando regionale che possa cofinanziare l'intervento. Il documento è stato protocollato il 10 luglio scorso. I genitori e i membri del gruppo “Bornasco in Movimento” sperano che la petizione possa essere messa all'ordine del giorno anche nella prossima seduta del consiglio comunale.