• Pavia:

Dorno, fallisce la truffa al prete. Condannato un 53enne

Ha tentato di spillare 4000 euro al prete, ma quando era sul punto di farcela, ha lasciato il proprio iban per il versamento ed è finito in carcere, processato e infine, nelle scorse ore, condannato a 5 mesi di reclusione. Il truffatore maldestro, un salernitano di 53 anni, probabilmente non aveva fatto i conti col fatto che, attraverso le coordinate bancarie, non sarebbe stato difficile risalire a lui. E infatti don Fontino Rondina, allora parroco di Dorno, accortosi del tentativo di truffa ha denunciato il fatto alle forze dell’ordine che l’hanno prontamente incastrato. I fatti risalgono a un paio d’anni fa. Il truffatore lo aveva contatta al telefono una prima volta, millantando di essere un funzionario dello stato e pretendendo il pagamento di  4000 euro per l’acquisto di riviste della polizia, minacciando in caso di diniego, la denuncia alla procura. Poi lo aveva richiamato, presentandosi questa volta come un avvocato: don, mi dia 2000 euro e non ne parliamo più, gli avrebbe detto. A quel punto gli aveva dettato il codice iban per il versamento. L’uomo è stato condannato dopo il dibattimento a 5 mesi di carcere per truffa e sostituzione di persona.