• Pavia:

Asm, nessun reintegro per gli ex dipendenti di Line

Non potranno essere riassorbiti automaticamente in Asm gli ex dipendenti di Line rimasti a casa con il passaggio del servizio ad Autoguidovie. Sono nove lavoratori in tutto, sui circa trenta ancora in attesa di essere ricollocati, che il Mezzabarba contava di inserire in via Donegani. Ma la clausola sociale non può essere applicata per le aziende pubbliche. Il decreto Madia prevede infatti che le assunzioni avvengano solo con un concorso pubblico.

Ed era proprio questo l’unico dubbio sollevato nelle scorse settimane durante i tavoli di confronto avviati tra comune, via Donegani e sindacati. Un nodo sciolto al termine di un incontro tra l’amministrazione del Mezzabarba e i diversi soggetti interessati dalla vicenda. Ed ora il futuro degli ex nove dipendenti di Line e di Line manutenzione appare sempre più incerto.

Si tratta di quattro meccanici e cinque autisti rimasti a casa con il nuovo bando del trasporto pubblico locale che ha affidato la gestione del servizio ad Autoguidovie. Una vera beffa se si pensa che Asm avrebbe bisogno di nuovi operatori ecologici, almeno quindici, e sarebbe quindi nelle condizioni di assumere. Per i nove ex dipendenti non resta che il sussidio di disoccupazione ed incerto rimane anche il futuro di altri 32 esuberi ancora da ricollocare.