• Pavia:

Breme, fermati mentre rubavano le rinomate “cipolle rosse”

C’è chi va a comprarsi i sacchi di cipolle di Breme direttamente sul posto, c’è chi preferisce gustarsi le specialità cucinate durante la sagra, c’è chi invece procede al self-service, ma in maniera illegale. Due persone sono state denunciate per furto di cipolle di Breme. Si tratta di due pregiudicati, nullafacenti, uno di 52 anni, residente a Borgo San Siro, e l’altro di 27 anni, residente a Tromello. I due devono aver apprezzato a tal punto i prodotti serviti durante la sagra da non resistere alla tentazione di andare a rubare la materia prima. Ecco quindi che si sono introdotti in un campo dove ancora non era stato ultimato il raccolto, e hanno cominciato a estrarre da terra le rinomate cipolle rosse. La loro azione, però, è stata notata dal proprietario del terreno, che ha immediatamente avvisato la polizia locale e i carabinieri, che erano già in zona per il servizio d’ordine relativo alla festa. I due ladri di cipolle sono stati così velocemente fermati. Colti praticamente sul fatto, avevano già messo da parte ben 20 chili di dolcissima. La refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario del terreno, mentre i due malviventi sono stati denunciati per furto dai militari della stazione di Sartirana.