• Pavia:

A Stradella arrivano i droni per scovare i tetti in amianto

Anche a Stradella, come già accaduto a Broni, arriveranno i droni per controllare la presenza di amianto sulle proprietà private. Ne ha dato annuncio il sindaco Piergiorgio Maggi nell’ambito di una serie di iniziative legate alla bonifica del territorio da questo minerale, come noto ampiamento utilizzato in passato ma bandito e tristemente noto oggi per la sua pericolosità per la salute. La ricognizione aerea del territorio inizierà però solo dopo un periodo durante il quale i privati potranno avvalersi per lo smaltimento di tetti e manufatti in cemento amianto della collaborazione dello stesso comune, che ha stretto una convenzione con alcune ditte per garantire ai cittadini prezzi contenuti per gli interventi di bonifica. Dall’altra parte, sempre a proposito di salute pubblica, è ormai imminente l’avvio del cantiere al palazzetto dello sport per rimuovere i tetti costruiti con onduline in cemento amianto. Della bonifica di questa struttura, ovviamente fre si parla da tempo, spesso anche con toni accesi e battibecchi tra maggioranza e opposizione.