Recology: il Comune pronto a indire un bando per la bonifica

Buone notizie sul fronte della bonifica Recology, il sito di stoccaggio e trattamento di Medassino a Voghera in cui, come noto dopo il fallimento dell’azienda, sono rimasti ammassi di  rimasti ammassati grandi cumuli di rifiuti: la perizia commissionata dal Comune nei mesi scorsi per capire esattamente lo stato di fatto è stata consegnata. Nello studio si riporta che, nonostante i timori della popolazione residente e dell’opinione pubblica, non sono presenti rifiuti pericolosi. E anche la quantità di materiale è inferiore, seppur di poco, alle aspettative: si tratta in totale di 9548 metri cubi di rifiuti da inviare a smaltimento  o recupero corrispondenti a circa 6300 tonnellate. Grazie a quest’analisi, in gergo tecnico piano di caratterizzazione, il Comune è pronto a indire un bando per un primo lotto di lavori per l’importo di 240mila euro, risorse già disponibili grazie alla fidejussione riscossa dalla provincia di Pavia che aveva dato la concessione all’apertura dell’attività. Il costo totale della bonifica sarà definito a breve proprio in base allo studio appena concluso e secondo le ultime stime dovrebbe aggirarsi attoro al milione di euro, quattro volte la garanzia prestata con la fidejussione dalla Recology al momento dell’apertura. La parte restante dei fondi – secondo quanto ha riferito il Comune - dovrebbe essere messa a disposizione dalla Regione Lombardia.