Va a lavorare al ranch, trova i ladri e viene picchiato

Si è trovato di fronte tre ladri che l'hanno preso a calci e pugni e sono poi fuggiti. Protagonista di una mattinata di paura il titolare del «Ranch Durango», un maneggio che si trova in località Sostegno di Torre de’ Negri. L'uomo, 56 anni, si è recato nei locali del ranch mercoledì mattina, attorno alle 10.30. Una volta arrivato davanti al portone ha notato un furgone bianco parcheggiato nel cortile. A poca distanza c'erano i tre ladri, che si erano impossessati di diversi oggetti di valore, tra cui selle, finimenti e altro materiale per l'equitazione. Il 56enne si è allora scagliato contro i malviventi: ne è nata una collutazione dove il proprietario, solo contro tre, ha avuto la peggio. I banditi, probabilmente stranieri, lo hanno colpito con calci e pugni e sono poi fuggiti abbandonando però il bottino. Un gesto coraggioso, quello del 56enne, che dopo l'aggressione si è sentito male ma è riuscito comunque a chiamare aiuto. Un vicino si è accorto di quello che stava succedendo e ha subito chiamato il numero di emergenza. Sul posto in pochi minuti sono arrivati i soccorritori del 118 che gli hanno prestato le prime cure e lo hanno poi trasportato in ambulanza al pronto soccorso del policlinico San Matteo. Il 56enne ha riportato diverse ferite e contusioni alle gambe, alle braccia e alla testa, ma non è comunque in pericolo di vita. Sul caso stanno ora indagando i carabinieri che hanno effettuato i primi rilievi all'interno del ranch Durango e che nelle prossime ore potrebbero anche visionare le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti in paese.