• Pavia:

Varzi, rinasce la Torre Malaspina. Domenica la sua inaugurazione

Con la sua presenza massiccia domina da quasi mille anni l’abitato di Varzi. E finalmente, dopo i lavori di messa in sicurezza da poco conclusi da parte del Comune e con il contributo di fondazione comunitaria, tutti potranno salire lungo le strette scalinate di pietra della Torre Malaspina e godere del paesaggio unico sul borgo e sulla valle Staffora. È prevista a bree la riapertura al pubblico di questo edificio a pochi passi dal comune chiamato anche torre delle streghe perché si narra che all’interno di queste stanze, attorno alla metà del 1400, furono rinchiuse ben 25 donne accusate dall’inquisizione di stregoneria che furono poi condannate a morte e bruciate nalla vicina piazza. Nei secoli successivi, la torre continuò ad essere utilizzata come carcere, fino agli anni 60 del 900, quando i carabinieri della locale stazione allestirono due camere di sicurezza nella nuova caserma. Da allora, attraverso vicende alterne, la torre è arrivata fino ai giorni nostri e oggi il comune pensa di sfruttarla come punto di osservazione panoramica. La torre restaurata sarà inaugurata ufficialmente domenica prossima, quando sarà anche presentata la nuova guida turistica del paese a cura del comune. Insieme al Sindaco Gianfranco Alberti e all’Assessore alla Cultura Silvia Giacobone, interverranno il presidente della Provincia di Pavia, Vittorio Poma.