• Pavia:

Autoguidovie, un tavolo in Regione sul futuro dei lavoratori del trasporto pubblico

Un tavolo con Regione Lombardia per provare a salvare i lavoratori del trasporto pubblico ancora a rischio. In attesa del delicato consiglio comunale aperto sul tema, convocato per lunedì prossimo, l’altro giorno i sindacati e le federazioni dei trasporti hanno incontrato l’amministrazione del Mezzabarba. E proprio il comune ha fatto sapere di essere pronto a riassorbire tre dei dipendenti licenziati da Line, provando a trovare una soluzione anche per gli altri. Una dichiarazione di intenti che non basta però per i sindacati, decisi a chiedere la convocazione di un tavolo interistituzionale ed il blocco dell’appalto che ha consegnato il servizio ad Autoguidovie. E’ forte infatti la preoccupazione per la situazione dei dipendenti del trasporto pubblico: circa 50 lavoratori, secondo le stime degli stessi sindacati, sono ancora senza un posto. Un numero leggermente più alto di quello fornito dal consorzio pavese Tplo, cha ha gestito il servizio fino allo scorso 31 marzo e parla di 42 persone a rischio. Per questo motivo i sindacati hanno chiesto la convocazione di un tavolo istituzionale con la Provincia, il comune di Pavia, l’agenzia regionale dei trasporti e Regione Lombardia per cercare una soluzione in grado di fornire risposte certe e soprattutto immediate ai tanti lavoratori ancora a rischio licenziamento. La situazione è ancora piuttosto bollente ed anche il consiglio comunale sul bando dei trasporti, convocato per lunedì prossimo a Palazzo Mezzabarba, si annuncia di quelli incandescenti.