• Pavia:

Era ubriaco e si inventa un falso incidente facendo testimoniare il figlio: denunciato un rumeno

Si era inventato di essere stato travolto da un mezzo pesante, il cui autista non si era fermato a prestare soccorso, e per di più aveva portato il figlio minorenne come falso testimone. I carabinieri, però, non hanno abboccato e lo hanno denunciato. I fatti risalgono al 23 marzo. L’uomo, un 37enne pregiudicato di origine rumena, era stato trovato a bordo strada nel tratto di provinciale che conduce al centro abitato di Sartirana. Ricoverato in ospedale ad Alessandria, gli era stato riscontrato un trauma cranico e toracico. Ai carabinieri intervenuti per i rilievi aveva detto di aver avuto un incidente mentre era in bicicletta, per colpa di un camion che lo avrebbe fatto cadere. Con lui c’era il figlio, minorenne, che ha confermato parola per parola quanto raccontato dal padre, compresa la fuga del camionista e relativa omissione di soccorso. I carabinieri, però, hanno proseguito le indagini, notando che la versione fornita dal rumeno non stava in piedi. Anzi, a dire la verità, al momento dei fatti, non stava in piedi neppure il rumeno. Gli accertamenti hanno portato a stabilire che l’uomo era caduto dalla bici da solo, perché troppo ubriaco per rimanere in equilibrio. La montagna di frottole raccontata in seguito gli ha procurato un mucchio di guai: è stato infatti denunciato per simulazione di reato e procurato allarme. Anche sul figlio ricadranno conseguenze: avendo avallato il falso racconto del padre, infatti, è incappato in una segnalazione al tribunale dei minori.